Enrico Versari

ONE_8225

Eleusine

Osservando le opere di Versari uno degli aspetti che più colpisce è la potenza delle figure femminili. Giovani ragazze dalla pelle diafana in atteggiamenti riflessivi

continua …
Il senso dell'ordine, zolle, metallo e pigmento su tavola, cm. 70x70, 2015

Un’arte celata nel profondo, Emanuele Mariani

 

Il teatro del mondo dal cui centro poter cogliere in un colpo d’occhio la novità mirabile e arcana che una «chiave», da qualche parte nascosta, dischiude

continua …
100D4962

Enrico Versari

Enrico Versari nasce a Faenza il 18 Agosto del 1975

continua …
Composizione magica

Un’indagine percettiva, Anty Pansera

Un’indagine percettiva
A perceptive inquiry

Un linguaggio che prende le mosse dall’Arte, e lo scriviamo con la maiuscola, intendendolo nel senso più “tradizionale” del termine; disegno industriale (a tutto campo), e lo scriviamo nella dizione italiana ed “estetica”: prassi e teoria, il fare (meglio: il disegnare) e la “percezione” rappresentano e testimoniano la coniugazione degli interessi di Enrico Versari.

continua …
Aqua Mater

Enrico Versari, ovvero l’amore salvifico, Arturo Schwarz

Enrico Versari, or rather the redeeming love

Nella volgarità, vacuità e ripetitività di una pseudo avanguardia “post moderna” (Damien Hirst, ad esempio), si distingue l’opera erudita di un artista autentico, Enrico Versari

continua …
Alchimia

L’alchimia del segno, Enzo dall’Ara

L’alchimia del segno

Alchemy of the sign

La ragione è la caratteristica esclusiva dell’uomo,
ma è anche la sua ineludibile condanna. L’arte non è un teorema della vita dimostrabile dal dettato di un’ipotesi che giunga ad avvalorare una tesi, ma è un progressivo disvelamento dell’inconscio che transita attraverso emozione e ragione

continua …
Due dollari

La forma dell’invisibile, Emanuele Gaudenzi

The shape of the unseen

Appare subito evidente come la pittura di Enrico Versari si distingua per l’estrema perizia tecnica, l’elegante grazia compositiva, l’armonia cromatica e chiaroscurale, i magici effetti filigranati e la calibrata, rigorosa, impaginazione

continua …
ritr.

La mia avanguardia

La mia avanguardia

My personal avant-garde

La mia avanguardia è il ritorno al disegno, dopotutto il segno è alla base della percezione ed è un ottimo strumento di indagine filosofica su ciò che appare. Eliminando il “velo di Maya” che ottenebra la vista il disegno potrebbe svelare la cosa in sé e per sé!

continua …
Giuseppe De Nittis Pioppi

Il riflesso della percezione, Enrico Versari

Il riflesso della percezione

In un passo dei Veda, sacro testo induista recitato dai monaci ad ogni abluzione mattutina, si legge: “… gli occhi si aprirono: dagli occhi sorse uno sguardo; da quello sguardo nacque il sole”.

Il primo legame col mondo avviene attraverso i sensi: se noi non esistessimo il mondo non esisterebbe. Il mistero della vita risiede dunque in uno sguardo!

continua …